Componenti impianti termici

Nei paragrafi a seguire vogliamo offrire ad utenti non particolarmente informati nel settore termotecnico, alcuni semplici chiarimenti sul significato e sull’utilità di alcune scelte tecniche e di componenti  che spesso vengono citati e proposti.

Una migliore informazione permette una scelta più consapevole delle attività manutentive o costruttive degli impianti termici.

■  Separatore di fanghi o Defangatore

E’ un componente atto ad eliminare le particelle solide provenienti dall’impianto termico.
Tramite delle alette opportunamente sagomate provoca un vortice interno che favorisce la sedimentazione delle particelle solide.
A differenza dei filtri, il separatore di fanghi offre una bassa resistenza costante all’impianto idraulico, non necessita di manutenzione, e non avendo setti filtranti non si intasa.
Resistenza costante significa che anche se i sedimenti non vengono rimossi dal separatore mediante il rubinetto posto sul fondo del secchiello, il flusso idraulico viene comunque garantito senza aumentare la resistenza idraulica.
E’ un apparato molto utile, specialmente su impianti di vecchia generazione con tubazioni incrostate, è fondamentale per preservare la caldaia da insidiosi e deleteri depositi solidi, che se presenti in massicce quantità, possono produrre la rottura irreversibile del generatore in tempi brevissimi.

■ Separatore di micro bolle o Disaeratore

E’ un componente atto ad eliminare le micro bolle prodotte nell’impianto termico.
Tramite un sistema simile al separatore di fanghi le micro bolle vengono separate dal flusso idraulico.
A differenza dei depositi solidi le micro bolle vengono espulse automaticamente dal circuito mediante un’apposita valvola di sfiato.

On febbraio 3, 2011, posted in: Informazioni tecniche by